Sentiamo la responsabilità di dover custodire una grande ricchezza: il suolo vivente.

Agroecologia: il nostro modo di curare la terra.

L' agro ecologia consiste "nell'applicazione dei principi ecologici alla produzione di alimenti, energie, fibre e farmaci nonché alla gestione di agrosistemi". Crediamo che ci sia uno spazio crescente per le piccole attività agricole come la nostra, che devono non solo essere parte del paesaggio ma debbano contribuire a crearlo e a rigenerarlo, in maniera estetica e vitale. Lavoriamo in questa ottica e mentre lo facciamo, sperimentiamo ad applichiamo alcuni dei numerosi metodi colturali disponibili per mantenere ed aumentare la vitalità dei terreni, per migliorare la salute delle piante ed in generale degli esseri che popolano il nostro mini ecosistema. Le schede seguenti illustrano alcuni dei modi di applicare l'etica della "cura della terra".

 
 

Difesa delle colture per mezzo della biodiversità

Non usiamo alcun tipo di insetticida o pesticida. Applichiamo strategie disponibili per creare le condizioni più favorevoli alla salute della vita del sistema quali:

  • il disorientamento a mezzo di aromi e colori offerti dai fiori inseriti nelle colture

  • l'utilizzo di macerati e decotti di erbe e piante

  • la realizzazione di siti e rifugi idonei alla riproduzione o allo svernamento di animali utili, favorendo  l'instaurarsi di fauna antagonista, creando nicchie ecologiche che garantiscano la sopravvivenza di tali specie

  • il mescolamento delle specie/varietà, sfavorendo quindi l'instaurarsi di dominanza da parte di singole specie 

 

Uso di animali liberi per la pulizia dalle malerbe e l'eliminazione dei parassiti

Non alleviamo animali, ma ci piace molto avvalerci dell'aiuto di un piccolo esercito di animali che nel limite delle stagionalità e, compatibilmente con le esigenze di fruttificazione e raccolta, ​ci aiutano a a controllare l'erba,  liberare il luogo dalle larve svernanti e dai molluschi in genere. Nel contempo gli animali aiutano il rimescolamento e lo distribuzione della materia organica e fertilizzano il terreno con i loro escrementi. A seconda delle aree utilizziamo galline, oche e pecore nane.

 

 Orticoltura naturale

Pratichiamo soltanto orticoltura naturale, rispettando scrupolosamente i cicli e le rotazioni, utilizzando fertilizzanti naturali, quali humus di lombrico, guano di piccione derivante dalla rete di amatori locali e compost da noi stessi prodotto. Pratichiamo minime lavorazioni del suolo e utilizziamo animali liberi per pulire i residui ed interrompere i cicli delle larve e degli insetti nocivi. Cerchiamo di integrare gli orti e i frutteti nel sistema orto/foresta

 

Agroforestazione

In una delle piccole parcelle della proprietà stiamo sperimentando un mini sistema di agroforestry dove tra filari di fruttiferi coltiviamo piccoli frutti a cespuglio, erbe e fiori, in consociazione sinergica. Questi sistemi sono tipicamente di dimensioni più grandi, ed è interessante sperimentare questa importante metodologia su una scala nettamente più piccola.

 

Pacciamatura con materiali naturali e disponibili localmente

Facciamo ampio uso di pacciamatura con materiali naturali, quali,  principalmente residui erbosi, paglia e foglie secche, che aumentano la biomassa organica e, soprattutto, favoriscono la vita dei lombrichi terricoli, che incessantemente ci lavorano il suolo. Buona parte dei materiali per pacciamatura vengono forniti gratuitamente da una piccola rete locale di vicini che hanno a disposizione parchi alberati e giardini da manutenere.

 

Creazione di margini ed effetti microclimatici

Il contesto agricolo di partenza era quello di un prato erboso perfettamente pianeggiante. Abbiamo quindi operato per dare tridimensionalità e volume al sistema, creando margini naturali (o temporanei), per valorizzare benefici effetti micro climatici che ci consentono di massimizzare l'uso dello spazio, creando perciò opportunità per far crescere varietà difficili nicchie apposite, aumentando così biodiversità e offerta produttiva.

 

 Compostaggio ed auto produzione della biomassa organica

 Riusciamo a produrre circa 6 metri cubi anno di biomassa organica sotto forma di compost, da sfalci d'erba, foglie secche in autunno, ramaglie di potatura e avanzi di cucina, che ci vengono fornite da una piccola rete di famiglie dei dintorni, oltre che le nostre.

 

Uso di fertilizzanti animali alternativi, di provenienza locale

Utilizziamo preziosissimo guano di piccione che ci viene fornito gratuitamente in quantità da alcuni aderenti al gruppo colombofilo locale. Il guano è tra i migliori fertilizzanti animali. Oltre a quello utilizziamo gli escrementi delle nostre galline prelevandolo direttamente dal pollaio. Presto ci doteremo anche di una compost toilet.

ABOUT US >

_GRAFICA_Marchio Il Bosco e Le 3 biolche

Trebiolche Permacultura

E' un marchio di proprietà di:

Az. Agricola Gianluca Burani

"Il Bosco dei Mille Frutti"

Sede Legale: Via Govi, 4  -  42025 Cavriago (RE) - Italy

Sede operativa: (UTE2) -  Via Guardanavona 53/4 - 42025 Cavriago (RE) - Italy

Sede operativa: (UTE1) - Via Cadrazzole-Vedriano, 97 -  42026 Canossa (RE) - Italy   -    P.IVA 02455900353

CONTACT >

T: +39 335 6543076

lucaburani@hotmail.com

 

© 2019 Design & Editing

by Gianluca Burani

Diritti riservati
 

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • Pinterest - Black Circle